Quei momenti in cui tutto sembra gravare sulle nostre spalle

 

Nella carriera imprenditoriale ci sono momenti in cui il fondatore, il proprietario, il legale rappresentante o i manager si trovano ad affrontare situazioni spinose.

Sicuramente sono persone preparate e abituate alla trafila di problemi che possono pararsi di fronte ogni giorno, quando si ricopre un ruolo di responsabilità. Però sono umane: ogni tanto la stanchezza viene a bussare alla porta, ci si sente subissati dalle cose da fare, e un’ansia sottile rende inquieti.

Nulla di grave, però è sempre buona cosa affrontare la cosa e porsi positivamente davanti ai problemi e alle (magari nuove) emozioni negative che essi creano.

 

L’approccio di YOPAdvisors

 

Noi di YOPAdvisors consigliamo sempre di porsi in modo proattivo di fronte alle situazioni analizzandone i punti forti ed i punti deboli. Ci è capitato spesso, con il nostro esempio di indurre il cliente a porsi in questa modalità concentrandosi sul problema, analizzandolo e parlandone.

La settimana scorsa abbiamo visto come possiamo superare od aggirare efficacemente un ostacolo, passo passo, con pazienza e perseveranza quando compare l’istinto di autoconservazione che porta alla procrastinazione .

Perché non consigliamo di risolvere i problemi solo con il pensiero positivo, evitando che il nostro cielo venga offuscato dalle nuvole? Perché consiglieremmo di rifuggire dalla realtà e rischieremmo di accumulare problemi.

È vero, sembra un consiglio banale, ma è altrettanto vero che – proprio perché siamo persone umane e viviamo di e con le emozioni, l’accantonare i problemi, procrastinarne la soluzione o – addirittura – negarli, è situazione che si ripropone abbastanza spesso.

 

Qualche consiglio sul pensiero positivo e sull’organizzazione

 

Che cosa possiamo consigliare di fare, attivamente, per scongiurare rischi futuri, ed avviare – anche lentamente – una spirale virtuosa che porti il duplice beneficio di dipanare matasse e alleggerire il fardello sulle spalle dei decision makers?

 

Il podcast di Psinel di Gennaro Romagnoli

 

Innanzitutto, consigliamo l’ascolto – anche randomico – dei podcast di Gennaro Romagnoli: senza avere l’aspirazione di risolvere tutti i problemi, ascoltare i suoi interventi è un modo gradevole per affrontare un proprio percorso di crescita personale, ritagliarsi qualche minuto per sè e magari farsi invogliare a fare sempre qualcosa di più.

 

Pensare positivo Made in YOPA

 

In secondo luogo, abbiamo stilato la nostra lista di consigli, per affrontare un momento di stanchezza davanti a una catasta di problemi… anche se più che una catasta è magari una sporta (anche perché spesso, specie prima delle vacanze estive, può capitare che si creino tempeste in bicchieri d’acqua)!

 

Cosa facciamo noi di YOPAdvisors per ritrovare una serena obiettività:

  • Rallentare: capita che i problemi ci sembrino insormontabili perché siamo sempre di fretta, ci carichiamo di troppi pesi e non ci concentriamo sul nostro respiro.
  • Respirare, contare fino a dieci ed elencare le problematiche su una lista.
  • Stabilire le priorità, ovvero decidere su quale punto concentrarsi per primo, per secondo, e così via, lungo tutta la lista. E già la quantità di problemi comincia ad avere una sua struttura.
  • Se il problema riguarda una terza persona, parlarle.
  • Eliminare dalla propria testa tutto ciò che può limitare o frenare l’azione: quindi, sì, consigliamo anche di controllare il proprio linguaggio, e, quando capita di dover comunicare un proprio disagio, pensare prima come declinare al positivo le mancanze che si percepiscono. Per chiarire meglio: definire i propri bisogni, non sottolineare le mancanze.
  • E quando proprio la situazione è molto complessa, allora chiediamo aiuto al nostro coach!

 

F.L. Wright ci credeva: seguiamo il suo esempio

 

Come ultimo spunto, emozionale più che pratico, vi invitiamo a trovare delle frasi che vi motivino, anche nei momenti peggiori (è questo il pensiero positivo che ci piace). Noi oggi vogliamo regalarvi questa, di un architetto visionario che, credendoci sempre, è riuscito a creare nuovi modi di vivere e costruire, sfidando la fisica e le leggi delle costruzioni (e innumerevoli problemi di statica):

Si realizzano sempre le cose in cui credi realmente; e il credere in una cosa la rende possibile.”

F. L. Wright

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *