Controllo di gestione e inefficienze

 

Torniamo a parlare di controllo di gestione concentrandoci sulle problematiche da risolvere: parliamo di inefficienze produttive.

Come analizzato in precedenza, per migliorare la funzionalità aziendale è fondamentale implementare un sistema di controllo di gestione interno.

 

Gli obiettivi del controllo di gestione e le criticità

Volendo riassumere, il controllo di gestione consente di:

  1. Comprendere appieno la propria struttura in termini di attività, processi e responsabilità.
  2. Determinare, per ogni fase, il contributo al risultato finale di esercizio e le risorse assorbite per il funzionamento.
  3. Monitorare frequentemente i risultati e valutare l’andamento rispetto agli obbiettivi e le strategie definite dalla direzione.

 

Tali risultati sono strettamente legati alla realtà ed alla struttura d’impresa. Tuttavia, se pur dati fondamentali, se considerati senza prendere atto delle inefficienze, non permettono di effettuare un confronto diretto con i competitors operanti nello stesso settore di mercato, che magari non sono gravati dalle medesime criticità.

Riusciamo quindi di fornire un’informazione spesso contaminata da eventuali inefficienze.

 

Le inefficienze impattano sui costi di produzione

In un’impresa di produzione, per esempio, possiamo annoverare tra le inefficienze in grado di inficiare sull’informativa: i fermi macchina – dovuti a guasti o manutenzioni – e la scarsità di ordini da clienti (che  può essere dovuta alla stagionalità o ad altri fattori).

Perché consideriamo il fermo macchina o la stagionalità della diminuzione degli ordini come inefficienze? Perché comportano una minore produzione e, di conseguenza, maggiori costi unitari per singolo prodotto.

Semplificando: se i costi variabili incrementano o decrementano al variare delle quantità prodotte, i costi fissi ed i costi generali sostenuti dall’azienda restano invariati e, essendo ripartiti su un numero inferiore di prodotti, generano dei costi unitari maggiori.

 

Perché misurare le inefficienze?

La misurazione dell’impatto delle inefficienze sulla produttività e sulle performance aziendali è essenziale.  Infatti, non solo permette di valutare il potenziale miglioramento di redditività aziendale ma anche di determinare in modo corretto i prezzi di vendita.

 

La definizione dei prezzi

In fase di definizione dei prezzi, infatti, per non rischiare effetti controproducenti, ogni azienda deve valutare contemporaneamente 3 fattori:

  • l’elasticità al prezzo della domanda,
  • i costi sostenuti per la realizzazione del prodotto,
  • le strategie di prezzo applicate dai concorrenti.

 

Ad esempio, se l’azienda che ha delle inefficienze decide di applicare una strategia di determinazione del prezzo basata esclusivamente sul metodo del cost plus[1], il rischio è che i prezzi di vendita risultino più alti rispetto a quelli della concorrenza.  

Perché? Ovviamente perché i costi di realizzazione del prodotto finale sono più elevati perché gravati dalle inefficienze strutturali dell’azienda. Conseguentemente i prezzi di vendita diventano più elevati e meno competitivi, causando una diminuzione della domanda.

 

Conosci la tua azienda

 

Socrate diceva: “Conosci te stesso”. Noi aggiungiamo: “Conosci la tua azienda, inefficienze incluse”.

È fondamentale prendere coscienza delle variabili in grado di determinare inefficienze produttive, per diminuirne l’incidenza. Non soltanto per evidenti questioni di risparmio, ma anche per definire i propri prezzi finali di vendita, che possano sì coprire costi interni dell’azienda, ma che valutino anche i prezzi applicati dalle altre imprese del settore.

Conoscere significa competere. E conoscere le proprie debolezze significa avere la possibilità di correggerle e rafforzare la tua impresa.

Come calcolare la propria efficienza produttiva? Come conoscere le proprie inefficienze e tornare ad essere efficienti? Con un controllo di gestione ben fatto e una mappatura dei processi.

 

vp

 

 

[1] Il metodo del Cost Plus consiste nell’applicazione di un margine sul costo di produzione.



Vuoi approfondire? La tua opinione ci interessa! Scrivici e ti ricontatteremo.